Grandi Vini si Nasce

“Un vino moderno ha radici antiche.
La tradizione per noi non è mai sterile nostalgia del passato, ma base per nuovi traguardi da raggiungere con competenza ed innovazione”.

Massimo Vidoni, enologo

I Classici Rossi

Refosco dal peduncolo rosso
Cabernet sauvignon

Argilla tremendamente dura da lavorare, vocata a dare rossi ricchi e temprati nell’affrontare l’incalzare degli anni.
Interpretiamo questa naturale vocazione in chiave moderna senza dimenticare l’originalità che caratterizza il nostro credo.

Refosco dal peduncolo rosso

DOC Friuli Grave

Un antico vitigno autoctono

Le uve raccolte la prima settimana di ottobre vengono poste a fermentare in serbatoio d’acciaio inox per circa due settimane, durante le quali vengono effettuati dei rimontaggi e dei delestages al fine di estrarre dalle bucce sostanze coloranti e tannini.
Terminato tale passaggio e raggiunta la gradazione alcolica ottimale il vino viene separato dalle vinacce esauste e posto a maturare in serbatoio d’acciaio (70%) e tonneaux di rovere (30%).
Successivamente, grazie ai rigori invernali, il vino raggiunge il suo equilibrio microbiologico e unica nostra premura è operare dei travasi per consentire di separare i fondi formatisi sulla parte inferiore del serbatoio.
Il Refosco viene assemblato e imbottigliato nel tardo autunno successivo alla raccolta con ulteriore affinamento in vetro per tre mesi.

Va servito in ampi calici alla temperatura di 18-20 °C.
Abbinato alla carne rossa alla brace, alla selvaggina e ai formaggi stagionati.

Cabernet sauvignon

DOC Friuli Grave

Equilibrio e piacevolezza internazionale

Le uve raccolte la prima settimana d’ottobre vengono poste a fermentare in serbatoio d’acciaio inox per circa due settimane, durante le quali vengono effettuati dei rimontaggi e dei delestages al fine di estrarre dalle bucce sostanze coloranti e tannini.
Terminato tale passaggio e raggiunta la gradazione alcolica ottimale il vino viene separato dalle vinacce esauste e lasciato in serbatoio d’acciaio (70%) e in tonneaux (30%), dove inizia a pulirsi per naturale decantazione statica.
Durante questo lasso temporale il vino raggiunge il suo equilibrio microbiologico e unica nostra premura è operare dei travasi per consentire di separare i fondi formatisi sulla parte inferiore del serbatoio.
Il Cabernet Sauvignon viene assemblato e imbottigliato nel tardo autunno successivo alla raccolta con ulteriore affinamento in vetro per tre mesi.

Va servito in ampi calici alla temperatura di 18-20 °C.
Abbinato alla carne alla brace e ai formaggi stagionati.